candidosi orale

Candidosi orale: come curarla

La candidosi orale, o mughetto, è un’infezione causata da una specie di fungo, la Candida Albicans. Questo fungo è normalmente presente in basse quantità nel nostro cavo orale, ma in presenza di difese immunitarie deboli, potrebbe proliferare e quindi causare l’infezione.

Sintomi della candidosi orale

I sintomi della candidosi orale sono facilmente riconoscibili. Il primo fra tutti è il mughetto, ossia una serie di placche biancastre che ricoprono la lingua e il palato.

Tra gli altri sintomi possiamo includere un leggero fastidio o pizzicore, fino ad avvertire un bruciore molto intenso a cui spesso si associa un gusto sgradevole in bocca.

Il dolore causato dalla candidosi orale rende difficile anche una corretta alimentazione, soprattutto quando colpisce i bimbi più piccoli o i neonati i quali tendono ad avere delle difese immunitarie più basse. Lo scarso appetito, o il rifiuto del latte materno, possono essere un avvertimento della presenza del mughetto. È possibile fare una prima diagnosi controllando se nel cavo orale sono presenti placche bianche sulla lingua o sul palato. In questo caso è bene rivolgersi a uno specialista in grado di prescrivere una cura per arginare l’infezione e consentire al bambino una corretta alimentazione e idratazione.

Per chi, invece, ha protesi dentarie totalmente rimovibili, la candidosi orale potrebbe manifestarsi con segni diversi dalle classiche placche bianche. Si noterà in particolare un intenso arrossamento dovuto all’erosione causata dal fungo.

Cause della candidosi orale

Tra le cause principali della candidosi orale, la più comune è l’abbassamento delle difese immunitarie dovuto a una malattia virale. Tuttavia, il crollo delle nostre difese immunitarie può essere causato da un uso prolungato di farmaci e antibiotici. Questi possono colpire anche i batteri “buoni” che sono presenti naturalmente nel nostro organismo e coadiuvano il sistema immunitario.

Altre cause della candidosi orale possono essere: il contatto con saliva e mucose di un’altra persona infetta, l’assunzione di droghe, lo stress, il diabete e l’immunodepressione causata da alcune malattie come l’HIV.

Come curare la candidosi orale

Tra i farmaci più comuni per curarla, ci sono quelli a base di nistatina e miconazolo.

Questi farmaci antimicotici riescono a eliminare il problema nel giro di qualche giorno.

Ovviamente è necessario rivolgersi a un professionista, il quale saprà indicare la cura migliore nello specifico caso.

Prevenzione

Per chi ha tendenza a soffrire di questa patologia, le regole di prevenzione riguardano una buona igiene orale e controlli periodici dal dentista. Per i diabetici è necessario anche riuscire a mantenere i livelli di glicemia indicati dal diabetologo.


Vuoi prenotare una visita presso la Clinica Dentale Cukon?
La nostra equipe è al tuo servizio.