Indicazioni e controindicazioni

Chi ha bisogno degli impianti dentali?

Quando vengono a mancare i denti naturali spesso accade che vengano compromesse alcune funzioni orali, come quella masticatoria o quella fonatoria, che consente di articolare correttamente i suoni. A questo si aggiunge il disagio derivante da un’immagine estetica che viene avvertita come penalizzante. In tutti questi casi il ricorso all’impianto dentale rappresenta la soluzione ideale. Anche quando un paziente ha precedentemente optato per una protesi dentale mobile e non è riuscito ad adattarsi alla presenza di un corpo estraneo in bocca o è alla ricerca di una soluzione che gli dia più comfort a livello funzionale, la scelta di passare all’impianto dentale risolverà molti dei suoi problemi.

Una delle condizioni necessarie per poter inserire gli impianti è il volume dell’osso. La perdita dei denti ha spesso infatti come conseguenza la perdita dell’osso.

  • La massa ossea deve essere sufficiente ed avere la giusta densità.
  • È importante che non ci siano problemi di salute che potrebbero compromettere la guarigione. È il caso, ad esempio, di pazienti diabetici, pazienti sottoposti a radiazioni o costretti a seguire terapie con i bifosfonati.

Se non abbiamo abbastanza osso, dobbiamo aumentarlo con il trapianto del nostro osso naturale oppure con osso artificiale. Dopo l’intervento di aumento dell’osso, di solito si aspetta tra i 4 e i 9 mesi prima di fissare gli impianti

Implantologia dentale in Croazia

Quando è possibile mettere un impianto

  • Quando l’osso ha sufficiente volume e durezza.
  • Se non sono presenti problemi di salute che possano mettere a rischio la cicatrizzazione, ad esempio in caso di diabete o chemioterapia in corso.

Chi può sottoporsi ad un impianto

  • Generalmente a tutti i pazienti può essere applicato un impianto dentale, sarà comunque l’odontoiatra a valutare ogni caso ed eventualmente suggerire possibili alternative all’intervento implantare.
  • L’età non è un fattore che incide sulla decisione di mettere o meno l’impianto.
  • L’impianto non è indicato nel caso di adolescenti, è necessario aspettare che lo sviluppo osseo sia completo.

Le controindicazioni

Le controindicazioni all’intervento sono rare, così come il rischio di infezione. È sconsigliato fumare durante il periodo successivo all’inserimento degli impianti.
Grazie all’utilizzo dei moderni mezzi diagnostici, oggi riusciamo a misurare con estrema precisione l’altezza, la larghezza, la lunghezza, la forma dell’osso e i rapporti tra impianti e struttura protesica. È importante che prima di effettuare l’intervento valutare attentamente quali e quanti impianti possono essere inseriti.