Radiologia

Grazie allo sviluppo della tecnologia, la radiologia dentale si sta spostando verso la tecnologia digitale, dove gli strumenti radiologici sono diventati sempre più precisi e qualitativamente all’avanguardia. In molti casi è indispensabile utilizzare la tecnica radiografica per avere una corretta immagine dei denti, delle ossa mandibolari e mascellari e formulare poi una diagnosi corretta e proporre un trattamento adeguato.

Radiologia dentale a Pola in Croazia

Radiologia dentale a Pola in Croazia

Radiologia dentale a Pola in Croazia

Radiologia dentale a Pola in Croazia

Radiologia dentale a Pola in Croazia

Radiologia dentale a Pola in Croazia

Esistono quattro tipi di procedura radiologica dentale:

  • radiologia endorale digitale;
  • radiografia panoramica (arcata dentale superior e inferior in 2D);
  • radiografia cefalometrica (ossa craniche);
  • cone-beam CBCT (per visualizzare la parte ossea in 3D);

Uno strumento molto utilizzato è l’ortopantomografo, costituito da un braccio rotante contenente una sorgente di raggi X, che ruotando attorno alla testa del paziente, permette di avere una proiezione delle arcate che poi verrà impressa su pellicola.

Il dosaggio di radiazioni subito da un paziente è generalmente molto basso. Secondo il sito American Dental Association, la quantità di radiazioni assorbite durante una serie completa di radiologie della bocca equivale all’esposizione di due o tre giorni alle radiazioni ambientali o a quella di un volo aereo. L’esposizione dei raggi può essere comunque ulteriormente ridotta con l’impiego di uno scudo di piombo, come un grembiule o un collare per proteggere la tiroide.
Esistono poi esami radiografici che si concentrano su parti specifiche, come la radiovisiografia (RVG) che ci consente di vedere in dettaglio un singolo dente, o la radiografia intramurale.

Radiografia Endorale

Il termine “endorale” sta ad indicare che questo tipo di indagine radiografica utilizza come strumento di raccolta delle informazioni una piccola lastra che viene appoggiata all’interno della bocca del paziente. Durante l’esame di Radiografia Endorale, il paziente avrà il compito di tenere ferma la lastra (mediamente di 30mm x 40mm), serrando i denti e mordendo un supporto di plastica.

Radiologia Endorale in Croazia

Le caratteristiche delle Radiografie Endorali

  • Utilizzano una quantità di radiazioni molto basse.
  • Sono molto dettagliate.
  • Riescono a dare al dentista un’idea molto precisa delle condizioni dentali e del cavo orale.

Quando si esegue

  • Per trovare una carie nascosta tra un dente ed un altro.
  • Durante la devitalizzazione, per evidenziare la forma delle radici e l’eventuale presenza di canali radicolari laterali che è necessario sigillare.
  • Durante l’intervento di implantologia, per evitare di provocare lesioni a radici dentarie o al canale mandibolare.