bite dentale

Il trattamento dentale con il bite

La maggior parte delle persone, non sanno che cosa è un bite dentale, almeno fino a quando a loro stessi o a un membro della famiglia non ne viene prescritto uno. Fondamentalmente, ci sono due tipi di bite ed entrambi servono come correzione, anche se possono portare a dolori alla mascella, e altri problemi come la regressione gengivale e la perdita di denti specie di quelli singoli ovvero senza un altro laterale che funge da sostegno. A parte ciò ci sono diverse opzioni di correzione con un trattamento del bite, e quindi conviene approfondire l’argomento d analizzare a fondo i vari casi in cui questo apparecchio removibile, si rivela funzionale.

Che cosa è esattamente un bite?

La definizione clinica ufficiale di un bite è una relazione anormale di uno o più denti di un arco rispetto al dente opposto o ai denti dell’altro arco, che è causa della deviazione della posizione del dente o dal posizionamento della mascella.

Nella maggior parte dei casi un bite si rende necessario quando c’è un disallineamento dei denti superiori rispetto a quelli inferiori. I bite si possono prescrivere per sempre ma anche per portarli temporaneamente, ad esempio nei bambini nel periodo di transizione tra i dentini “ di latte” e quelli definitivi che cresceranno subito dopo. In tal caso il bite aiuta i nuovi denti a crescere correttamente e non causare problemi di disallineamento. La maggior parte dei problemi alle mascelle che poi costringe ad indossare il bite è la causa di un fattore ereditario; infatti, se in famiglia ci sono persone che hanno d sempre problemi del genere è molto probabile che il fenomeno si ripercuota su uno o più figli.

Il bite anteriore e posteriore: qual’è il migliore?

Ci sono generalmente due tipi di bite; quello trasversale anteriore e il tipo incrociato posteriore. Quest’ultimo si prescrive quando i denti superiori cadono su quelli inferiori da un solo lato quando si tenta di congiungerli. Un bite anteriore, è più o meno simile, ed è necessario usarlo quando i denti frontali superiori cadono dietro a quelli denti anteriori inferiori. Entrambi i difetti si possono correttore proprio utilizzando un bite appropriato.

I problemi con il bite

I bite, se inappropriati e soprattutto non ben strutturati, possono causare una serie di problemi di salute che vanno dal semplice fattore estetico a quello funzionale della masticazione e che interessa le mascelle, ma anche alla perdita dei denti. Alcuni pazienti con un bite, secondo degli studi approfonditi, hanno lamentato mal di testa a causa del bite stesso che genera tensione sulle mascelle stressandole eccessivamente, e quindi tale da generare questa emicrania. Tensioni aggiuntive sorgono anche a seguito della rettifica dei denti a causa del disallineamento e, nei casi più difettosi, i bite ad incrocio possono anche influire sulla corretta crescita del volto e della mascella. Questi problemi possono essere tutti impediti con delle opportune opzioni di trattamento, specialmente in giovane età.

Trattamento con il bite: il parere dei dentisti

La maggior parte dei professionisti del settore dentale è d’accordo che il momento migliore per correggere i denti con un bite è sicuramente il periodo in cui si è bambini o comunque adolescenti, anche se ci sono degli efficaci trattamenti anche per gli adulti, ma prima viene rilevato il problema e trattato con il bite e maggiori saranno i risultati. La maggior parte dei problemi relativi al corretto allineamento dei denti superiori con quelli inferiori e viceversa vengono tuttavia risolti regolando i denti o la mascella, utilizzando degli apparecchi correttivi, salvo eventuali problemi mascellari seri già in atto. A tale proposito ecco un piccolo elenco delle opzioni che i dentisti propongono ai loro pazienti per correggere i problemi dell’allineamento dei denti e quelli mascellari. Tuttavia va precisato che si tratta di semplici informazioni, poiché ogni singolo caso è diverso e quindi richiede un esame dentistico specialistico per determinare il miglior modo per intervenire.

– Espansione Mascellare

– Espansore estraibile

– Braces

– Chirurgia in casi estremi

Molti professionisti ortodontici utilizzano una terapia combinata di espansori e protezioni. Gli espansori lavorano per creare la giusta quantità di spazio tra i denti, in modo che i morsi siano allineati correttamente per tutta la bocca. Negli adulti, a volte può essere prescritto un espandibile rimovibile che viene indossato solo durante la notte. Ogni caso è quindi diverso e richiede il proprio piano di trattamento.